I paesaggi culturali gramsciani

Anno_Europeo_Patrimonio_Culturale

Paesaggi culturali gramsciani è un progetto che nasce dall’esigenza di costruire un parco culturale dedicato ad Antonio Gramsci, partendo dal recupero della Casa Museo di Ghilarza, per poi istituire e valorizzare un itinerario costituito dai luoghi della sua formazione e delle sue esperienze nazionali e internazionali.

Il progetto si sviluppa in due fasi. La prima prevede il recupero strutturale della Casa Museo di Ghilarza, incluso l’abbattimento delle barriere architettoniche per l’inclusione e la fruizione di visitatori con disabilità motorie e visive, l’ampliamento degli spazi espositivi integrati con alcune funzioni fondamentali per la gestione e la valorizzazione della conoscenza museale interattiva e contemporanea (attività di laboratorio, comunicazione multimediale, etc.). La seconda fase si concentrerà sull’istituzione di un parco/itinerario culturale gramsciano che metterà in relazione paesaggi, luoghi e spazi legati ad Antonio Gramsci, partendo dalla Sardegna fino alla Russia, con la costruzione di reti tra enti e istituzioni finalizzate ad attività di collaborazione per la ricerca e lo studio del pensiero gramsciano e per lo sviluppo di forme di turismo sostenibile.

I partner coinvolti nel progetto sono la Regione Autonoma della Sardegna, la Fondazione di Sardegna, il Comune di Ghilarza, la Fondazione Gramsci onlus di Roma, l’Università degli Studi di Cagliari, l’Associazione Nazionale Agenti UnipolSai.

TOP